una terapia semplice e antica (3) – LCP is allowed to come up

Ha già scritto [1] di aver preso il conto di quante volte ho dovuto smembrare il mio curriculum per poterlo caricare su database di aziende e agenzie, dove verrà adeguatamente ignorato nei secoli dei secoli (amen).

Spesso, ultimamente, l’operazione si conclude con l’impossibilità di inoltrare il form perché improvvisamente mi ritrovo senza un indirizzo IP. Succede che la connessione cade – a causa di un eccessivo rumore sulla linea, mi dice una ricerca veloce su vari forum – e mi ritrovo con un errore del tipo “LCP down” o “LCP is allowed to come up” senza che poi effettivamente “venga su” a meno che io non faccia un bel reboot al modem/router ADSL di casa.
Non so se è colpa del gestore, della linea che dalla sua centralina entra in casa mia o cosa. L’unico tentativo che ho potuto fare è stato lo scambio dei filtri ADSL sulle prese telefoniche di casa, ma non ha risolto il problema.

Oggi, incazzato perché privo di un indirizzo IP dopo aver compilato l’ennesimo form di database aziendale, ho fatto impulsivamente ricorso alla “terapia semplice e antica” [2] che applicai tempo fa alla caldaia di casa. Bersaglio il modem/router ADSL.

Sarà un caso, ma da quel momento la connessione è stabile, nonostante i minuti di idle spesi per scrivere questo post e per sfamare la gatta, appena rientrata dalle sue scorribande del weekend.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.