rivoluzione in comic sans

Confrontate lo stile di scrittura della lettera delle BRCC fatta avere a “il Riformista” [1] (probabilmente per essere sicuri che rimanesse segreta) con documenti di analisi politica come questa auto-intervista delle BR che furono [2].

E se leggere con attenzione tale analisi politica è troppo – in effetti le BR avrebbero potuto uccidere solo usando i loro scritti come arma letale – limitatevi ad osservare ortografia (“lo zeramento della disoccupazione”) e l’uso “disinvolto” del complemento di termine.

Ma la vera perla è notare che la lettera delle BRCC è scritta in Comic Sans.
Indubbio omaggio alla serietà degli scriventi e dei politici oggetto di minaccia.

Un commento su “rivoluzione in comic sans”

Lascia un commento