biocarburanti

Non ricordo chi fosse colui (o colei) che definì l’umanità come l’organo riproduttivo delle sue tecnologie.

Leggere che il destinare le coltivazioni alla produzione di carburanti invece che alla produzione di cibo [1] sta  causando un aumento dei prezzi dei cereali che riacutizza il problema della fame in numerosi paesi nel mondo [2] mi fa pensare che la sua visione fosse corretta, anche se forse per l’autore era solo un filosofico esercizio del pensiero.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.