准备好

Diamo per scontati gli insegnamenti di italiano e inglese (o un’altra lingua europea).

Se può essere speso denaro pubblico per insegnare un’altra lingua, pensate che per degli scolari di oggi possa essere più utile imparare il cinese o il lodigiano? [1]

Quello che molti  non riescono a capire è che una lingua muore quando muore il mondo che quella lingua descriveva e raccontava. Il dialetto nelle scuole è nostalgico accanimento terapeutico, se non mera e semplice speculazione politica e ideologica. Perché non esiste quasi mai una forma di dialetto condivisa e standardizzata e perché al dialetto mancano parole e concetti nati dopo di lui – a meno di non avere una qualche autorità linguistica che li crei (per questo “computer” in francese è ordinateur e in islandese è tölva – “la profetessa dei numeri” [2]).

Il dialetto te lo  insegna la nonna, con le filastrocche, i proverbi e i rimproveri. E va benissimo così.
La scuola deve prepararti al mondo, e il mondo non finisce a venti chilometri da casa.

Lascia un commento