wikipast

Di quello che la diplomazia statunitense pensi dell’Italia di oggi, onestamente, poco m’importa. Credo che poco o niente aggiunga a quanto già vomitato in giro e poco o niente vada a pesare nella formazione di un giudizio politico sul governo attuale.

Ma sapendo che il materiale pubblicato da Wikileaks parte dal 1966, ciò che sono curioso di leggere – e terrò d’occhio il cable viewer per questo – è ciò che la diplomazia statunitense diceva quando cadde nel mare di Ustica un aereo dell’Itavia o quando fu rapito un leader democristiano, o quando una bomba esplose a Milano il 12 dicembre 1969.

Un commento su “wikipast”

Lascia un commento