ho comprato uno di quei cosi (2)

Funziona davvero come un libro “vero”. Nel senso che sei lì che leggi sotto il piumone e fuori senti il picchiare della pioggia sul tetto e dopo un po’  ti accorgi che stai rileggendo per la quarta volta la stessa riga, con la palpebra sempre più pesante.
La differenza è quando chiudi gli occhi, che invece di pensare “dovrei mettere un segno, chiuderlo e dormire” pensi “dovrei spegnerlo e dormire”. Il segno lo tiene da sé.

Lascia un commento