guardare a destra

Quanto segue è il racconto di un sogno fatto stanotte, non c’è né molta logica, né realismo.

Il sogno inizia vedendomi lottare con un’altra persona per qualche secondo, fino a quando con un rumore di corda spezzata quest’altra persona mi stende e mi informa di avermi rotto il tendine che unisce il collo alla spalla destra (esiste?).
Oltre al dolore, il risultato è che non riesco più a girare la testa verso destra. Per farlo, mi devo prendere il mento con la mano e girarla, non basta più la semplice volontà.
Nel sogno mi reco al pronto soccorso, che è un trionfo della barriera architettonica: i locali sono siti all’interno di quello che sembra un borgo medievale toscano e l’ingresso è posto in cima ad una scalinata di mattoni a vista, ripida anche per chi non ha generalmente problemi di deambulazione.
Comunque giunto in cima, pare che la cosa sia risolvibile con una bella fasciatura e tanta pazienza.

Mi sveglio accorgendomi che la postura assunta dal mio collo giustifica il dolore che sentivo anche in sogno e, in effetti, il collo è piuttosto indolenzito. Non riesco a girare completamente la testa verso destra.

Facile interpretazione 1: “per guardare a destra, devo sforzarmi”.
Facile interpretazione 2: “mi sono rotto”.

2 commenti su “guardare a destra”

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.