exposure (3)

Ero convinto di aver commesso un’infrazione stamattina, e invece In caso di ingorgo è consentito transitare sulla corsia per la sosta di emergenza al solo fine di uscire dall’autostrada a partire dal cartello di preavviso di uscita posto a cinquecento metri dallo svincolo. [1] l’unico rischio nello spostarsi a destra è essere falciati da quegli … Continua a leggere exposure (3)

due contemporaneamente

Drastic Measures – Michael Manring (it:wp) È la sera di un 21 giugno dei primi anni ’90. In piena era new age, molti musicisti appartenenti a quel filone si esibiscono in concerti la sera del solstizio d’estate, spesso in location inconsuete. Una di queste è il palco del cinema-oratorio di un paesino della bergamasca, normalmente escluso … Continua a leggere due contemporaneamente

futura extra black

Supponiamo che si possa essere sereni senza essere felici. Come va interpretato questo messaggio? “Accetta serenamente la tua infelicità”? No, grazie (e se i miei genitori non avessero fatto di me una persona educata, ci aggiungerei anche un “vaffanculo” di contorno). Gli Afterhours, nel ricevere il premio della critica, si sono presentati sul palco sfoggiando … Continua a leggere futura extra black

lo sai che sono cecato…

Secondo una diffusa credenza popolare, la comparsa in sogno di persone care defunte dovrebbe suggerire al sognatore una serie di numeri vincenti da giocare al lotto. Per i sognatori meno esperti di cabala, la persona cara spesso arriva a recitare i numeri, o a mostrarli, o a comparire insieme ad essi nell’azione del sogno. L’altra … Continua a leggere lo sai che sono cecato…

allarmato, allettato, acceso

Il cartello “porta allarmata” campeggia all’ingresso della banca. Immagino che al pensiero di venire sfondato da un’auto in corsa a scopo di rapina sarei allarmato anch’io… ma scrivere “porta collegata ad un sistema di allarme” era davvero così inappropriato? Peggio ancora della “porta allarmata”, mi imbatto sempre più spesso nella dicitura “paziente allettato” – espressione … Continua a leggere allarmato, allettato, acceso

Colombo – Dambulla – Sigyria

Gli aeroporti si somigliano un po’ tutti, il Bandaranaike Airport di Colombo non fa eccezione. Sono le 6 del mattino circa, albeggia e l’aria è già calda. Raggiungiamo la stazione dei treni di Colombo in tassì attraversando una città che si sveglia. Un cartello enorme promette “20 years of horror class accomodation” a chiunque si … Continua a leggere Colombo – Dambulla – Sigyria