carta e cose

Curiosare in giro per librerie con tra le mani una versione stampata della mia wishlist di anobii si rivela quasi sempre un’esperienza frustrante. Forse sono io ad avere gusti snob e poco attuali, ma non posso non notare una certa uniformità in ciò che offrono le librerie che punteggiano la “linea Maginot dei centri commerciali” … Continua a leggere carta e cose

il centro commerciale sfigato

Non lontano da dove vivo, sull’incrocio tra due strade ben trafficate, tanti anni fa sorgeva un ristorante abbastanza popolare. Chiuso il ristorante, l’edificio venne riadattato ad ospitare un’esposizione di mobili, che però non durò molto. Abbandonato e vuoto, l’edificio andò incontro all’invasione del sottobosco e all’usura del tempo, persino un pezzo del lungo tetto crollò. … Continua a leggere il centro commerciale sfigato

surrogati

Una mattina di qualche anno fa, su un treno pendolare, mi ritrovo a sentire la conversazione di due ragazze sedute dietro di me. È una normalissima sessione di pettegolezzo a stile libero (chi sta con chi, chi dovrebbe stare con chi, chi dovrebbe guardarsi da chi) condotta con la partecipazione emotiva che ci si attende … Continua a leggere surrogati

adotta anche tu una cassiera!

Cambiare lavoro mi ha spostato su nuove rotte quotidiane che non passano più per il centro commerciale dove facevo spesa una volta a settimana fino a qualche mese fa. Ci ho rimesso nuovamente piede durante le feste e ho notato che anche lì sono sbarcate le casse self-checkout. Le conoscete anche voi, a differenza delle … Continua a leggere adotta anche tu una cassiera!

Svizzera

L. ha trovato lavoro a Basilea, I. lavora a Lugano. P., nonostante la sua laurea in biologia da 110 e lode, non è riuscita a trovare lavoro in Italia. Ma in Svizzera ha già fatto un paio di colloqui. Una generazione fa erano i muratori che dalla mia provincia andavano in Svizzera a lavorare. Ora … Continua a leggere Svizzera