la pancia del paese

Si disse che la sinistra ha perso le elezioni perché “non ha saputo parlare alla pancia del paese”. La “pancia del paese” è gonfia e un poco dolorante perché piena di merda. Ecco perché il paese, più che parlare di come sarebbe bello con una pancia piatta e di cosa farebbe se stesse meglio, vuole … Continua a leggere la pancia del paese

la seconda che hai detto (cit.)

Passeggiando per il bosco che circonda l’edificio chiedevo ieri sera a F. se questo fosse un condominio sui generis o “una comune dove si praticava sesso libero e si fumava di tutto”. Stamattina ho chiesto a uno dei Wikimediani olandesi ed è “la seconda che hai detto”. Defunte le suore di clausura francesi che gestivano … Continua a leggere la seconda che hai detto (cit.)

biocarburanti

Non ricordo chi fosse colui (o colei) che definì l’umanità come l’organo riproduttivo delle sue tecnologie. Leggere che il destinare le coltivazioni alla produzione di carburanti invece che alla produzione di cibo [1] sta  causando un aumento dei prezzi dei cereali che riacutizza il problema della fame in numerosi paesi nel mondo [2] mi fa … Continua a leggere biocarburanti

surrogati

Una mattina di qualche anno fa, su un treno pendolare, mi ritrovo a sentire la conversazione di due ragazze sedute dietro di me. È una normalissima sessione di pettegolezzo a stile libero (chi sta con chi, chi dovrebbe stare con chi, chi dovrebbe guardarsi da chi) condotta con la partecipazione emotiva che ci si attende … Continua a leggere surrogati

low-cost 3 – Roma nord

Partire con uno dei voli del mattino e rientrare con uno dei voli della sera ha sempre un’effetto estraniante su di me: è come se casa mia fosse in una sorta di imprecisata periferia nord di Roma. Il motivo della trasferta è stato offerto dalla Ed.It, una casa editrice di Catania che ha organizzato un … Continua a leggere low-cost 3 – Roma nord

musici itineranti per doppini di rame

“La figura del primitivo raccoglitore di cibo ricompare assurdamente come raccoglitore d’informazione. In questo ruolo l’uomo elettronico non è meno nomade dei suoi antenati paleolitici.” – Marshall McLuhan Che la rete riproponga in un ambiente virtuale (in un enorme provettone da esperimento?) modelli sociali e dinamiche comportamentali già presenti nel mondo reale non è una … Continua a leggere musici itineranti per doppini di rame

quasi un salto su una linea temporale alternativa

Il mondo della pubblicità mi ha sempre incuriosito; la vita m’ha portato ad occuparmi di tutt’altro, ma un po’ di fascinazione continuo a subirla. E così la giornata di ieri a Roma è stata una specie di incursione in una linea temporale parallela: se avessi fatto scelte differenti, mi piace pensare che sarei potuto benissimo … Continua a leggere quasi un salto su una linea temporale alternativa

Firenze, FC07

http://www.festivaldellacreativita.it/ Alla Fortezza da Basso di Firenze c’eravamo anche noi, e ne è assolutamente valsa la pena. Il nostro stand, insieme ad altri dedicati al software libero, s’è trovato accanto a quelli di facoltà di design, scuole d’arte, installazioni artistiche interattive, etc… tanto ottimo e abbondante cibo per la mente. E anche se gli ultimi … Continua a leggere Firenze, FC07