non parlarmi di te, parlami del tuo mestiere

Caro anonimo che pieno di buona volontà e di nozioni approssimative ti accosti a Wikipedia convinto che sia “un cesso pubblico”[1], “la nuova frontiera del marketing”, “il sol dell’avvenire” o qualsiasi-cosa-ma-non-ciò-che-davvero-è (un’enciclopedia), perché invece di pubblicare la tua voce sui maestri incisori su metallo della tua città non mi scrivi una bella voce sulle tecniche di … Continua a leggere non parlarmi di te, parlami del tuo mestiere

duemiladieci

Stamattina una collega telefona al numero verde del centro unico di prenotazione di esami clinici di una città del nord. Spiega di che esami ha bisogno, spiega quali sono gli ospedali e gli ambulatori che può raggiungere comodamente e spiega che il suo medico curante le ha fatto una certa urgenza. “Quando? Il nove luglio? Ma è … Continua a leggere duemiladieci

reperto #2

Questo è stato acquistato per un marco a Greifswald, città universitaria sul Mar Baltico in una Germania orientale fresca di riunificazione. Non è che volessimo arrivare lì di proposito: lasciammo Praga con l’intenzione di visitare Berlino e a Dresda raccogliemmo due ragazze che facevano l’autostop per raggiungere Greifswald. “Fino a Berlino non è difficile trovare un … Continua a leggere reperto #2

necessaria e insufficiente

Il 24 aprile prossimo si inaugura il servizio della linea T1 della TEB, la tramvia che collegherà Bergamo alla bassa Valle Seriana per un totale di 12,5 Km. Il servizio prenderà avvio tra Bergamo (non è chiaro dalla cartella stampa se dalla stazione FS o dalla fermata di Borgo Palazzo) e Alzano Lombardo. La linea … Continua a leggere necessaria e insufficiente

sapori liberi

Ieri sera F. si fa trovare al casello autostradale. “Per la cena pensiamo a qualcosa di hard-core tradizionale reggiano. Non hai problemi di digestione, vero?” Tre ore dopo, microfono in mano, durante la chiacchierata su Wiki[p|m]edia, probabilmente ancora sotto l’influsso del suddetto hard-core tradizionale reggiano me ne esco con qualcosa come “l’enciclopedia come mezzo per la liberazione dei sapori” … Continua a leggere sapori liberi

l’orribile verità

“Ma io ti conosco, ci siamo visti nel tal posto, il tal giorno…”, “Eri nella tal città la scorsa settimana, vero?” – impossibile, penso, ero a migliaia di chilometri da lì. “Somigli molto a tizio…”, “Sei parente di caio, ci scommetto” – davvero? Più che occhiali e pizzetto… Si potrebbe pensare che occhiali, capelli lunghi … Continua a leggere l’orribile verità

un mondo artificiale, cavo e alieno

Future Sound of London – the Lifeforms EP [en:wp] Come scrive Snowdog, a cui ho copiato (con permesso) l’idea, non si tratta di scrivere recensioni – non ne sarei all’altezza – ma di pescare dallo scaffale un disco e vedere quali scampoli di memoria si porta dietro. I Future Sound of London hanno prodotto nel … Continua a leggere un mondo artificiale, cavo e alieno

quelli della gabella (afono 2)

In ossequio alla legge di Murphy, la mia afonia ieri sera ha toccato il suo apice, ma con l’indispensabile aiuto di un microfono è stato possibile amplificare i miei rantoli ad un livello di comprensibilità sufficiente. L’incontro si è svolto presso la Gabella di Reggio Emilia, spazio pubblico di proprietà comunale, base di numerose attività … Continua a leggere quelli della gabella (afono 2)

surrogati

Una mattina di qualche anno fa, su un treno pendolare, mi ritrovo a sentire la conversazione di due ragazze sedute dietro di me. È una normalissima sessione di pettegolezzo a stile libero (chi sta con chi, chi dovrebbe stare con chi, chi dovrebbe guardarsi da chi) condotta con la partecipazione emotiva che ci si attende … Continua a leggere surrogati

un fiorino!

– Chi siete? – Cosa portate? – Si ma, quanti siete? – Un fiorino! (da “Non ci resta che piangere“) A proposito di cortocircuiti temporali, ecco che nel XXI secolo una città italiana torna ad applicare una tassa d’ingresso sul proprio territorio, come accadeva nel XIV [1] [2]. Dal 2 gennaio – salvo imprevisti – … Continua a leggere un fiorino!