un biglietto per tre

Ryuichi Sakamoto – BTTB BTTB, ovvero “back to the basics”. Un ritorno al solo pianoforte, dopo l’incursione nel world-pop (da “Beauty” a “Smoochy”) degli anni precedenti, condotta con la consueta maestrìa. Un album spogliato di ogni orpello, malinconico e intimista, che evoca immagini di una Parigi autunnale (a me, che finora a Parigi ci sono … Continua a leggere un biglietto per tre

mi ricordo

Questo post è un esercizio ispirato dall’omonimo libro di Matteo B. Bianchi (Fernandel, 2004). l’automobile a pedali, rossa, col numero 33 mia nonna che prepara il croccante con le nocciole che abbiamo raccolto nel bosco del balcone di casa di B., al piano sotto il nostro l’Automat di Praga, prima che venisse riconvertito in un … Continua a leggere mi ricordo

delirium (tremens)

“I’m so glad this is a dream because it’s sooo weird…” Gli spettacoli del Cirque du Soleil sono barocchi (se per caso avete idee preconcette negative sul barocco, fatevi un giro a Roma accompagnati da qualcuno che se ne intende davvero). Sono spettacoli ricchi, abbondanti, movimentati, concepiti per suscitare meraviglia e realizzati in modo da … Continua a leggere delirium (tremens)