bella gente 2 – il tazebao livoroso

Oltre alla neve, sul condominio si sta abbattendo anche un’ondata di grafomane coprolalia. Stasera, appesa (come ormai di consueto) al cancello in una bella bustina protettiva trasparente, è comparsa una nuova lettera aperta da vicino/a anonimo/a incazzato/a a vicino/a anonimo/a spregevole avente per oggetto il trafugamento di una piantina (morta, peraltro, ci informa lo/la scrivente). … Continua a leggere bella gente 2 – il tazebao livoroso

il cortile

Mia madre non smise di lavorare dopo avermi messo al mondo. L’avrebbe fatto qualche anno dopo, con la nascita di mio fratello. Fino ad allora, venivo svegliato al mattino e portato dai miei nonni, dove avrei passato la giornata (all’asilo ci andai poco, ma questa è un’altra storia). E dai nonni avrei continuato ad andare … Continua a leggere il cortile

la seconda che hai detto (cit.)

Passeggiando per il bosco che circonda l’edificio chiedevo ieri sera a F. se questo fosse un condominio sui generis o “una comune dove si praticava sesso libero e si fumava di tutto”. Stamattina ho chiesto a uno dei Wikimediani olandesi ed è “la seconda che hai detto”. Defunte le suore di clausura francesi che gestivano … Continua a leggere la seconda che hai detto (cit.)