quello che i padani non dicono

A voler essere demagogici, ci si potrebbe chiedere cos’ha portato a casa la Lega in vent’anni di frequentazioni del potere, oltre a qualche fetta del bottino di sprechi di “Roma ladrona” e qualche sinecura per i suoi esponenti. A voler essere un poco più pragmatici, ci si potrebbe chiedere invece come si intende farlo questo … Continua a leggere quello che i padani non dicono

准备好

Diamo per scontati gli insegnamenti di italiano e inglese (o un’altra lingua europea). Se può essere speso denaro pubblico per insegnare un’altra lingua, pensate che per degli scolari di oggi possa essere più utile imparare il cinese o il lodigiano? [1] Quello che molti  non riescono a capire è che una lingua muore quando muore … Continua a leggere 准备好

ite, missa est

Per mia nonna, classe 1913, l’italiano era una lingua imparata a scuola. Una lingua straniera, usata solo da coloro che in qualche modo personificavano l’autorità statale e usata più spesso per comunicare cattive notizie che altro. Una lingua da imparare e da usare solo in occasioni particolarmente formali, quando c’era necessità di rivolgersi a persone … Continua a leggere ite, missa est

venduto!

Passaparola batte agenzie 3-0. Nel senso che per la terza volta nella mia vita è un colloquio scaturito da un passaparola quello che alla fine si concretizza in una lettera di assunzione (oh, yes!). Oggi pomeriggio ho siglato per accettazione la proposta del mio nuovo datore di lavoro. Ho trovato lavoro nel mio settore (la … Continua a leggere venduto!

affinità e divergenze tra il bergamasco ed il cinese mandarino

Le divergenze sono tantissime, ma c’è una buffa affinità: anche il bergamasco è una lingua tonale, ovvero il significato di un suono cambia a seconda dell’intonazione con cui è espresso. Ciò è evidentissimo con uno dei suoi più tipici del bergamasco, la vocale ö (come la ö dei tedeschi e la œu dei francesi). Se … Continua a leggere affinità e divergenze tra il bergamasco ed il cinese mandarino

Brisbane – Sydney

05.XI.2001 14:30 Alle 9.30 io e M. arriviamo a Brisbane, finalmente. B. è abbronzatissima e fa un bel caldone. Brisbane sembra una bella città, pulita, oggi assolata. Gli australiani sembrano abbastanza pronti alla battuta ed adottano un certa informalità che ancora non sa di ipocrisia. Ora la lotta è contro la differenza di fuso orario, … Continua a leggere Brisbane – Sydney