padania felix

Stamattina ho incrociato per strada una giovane mamma, probabilmente sudamericana. Spingeva un passeggino. Accanto a lei, un bimbo di cinque-sei anni, che saltellava e sorrideva. Il cielo era grigio, ma lui aveva in testa chissà quali giocosi pensieri che davano al suo volto quell’espressione felice che solo i bambini riescono ad avere. Alla faccia di … Continua a leggere padania felix

chi ci lavora e chi ci guadagna

Facebook vale 50 miliardi di dollari, Aol ha comprato l’Huffington Post per 315 milioni di dollari, Google potrebbe comprare Twitter. “La cosa divertente di questa pila di milioni”, scrive David Carr sul New York Times, “è che sono generati da persone che lavorano gratis”. [1] Anche il valore dei progetti di Wikimedia Foundation è generato … Continua a leggere chi ci lavora e chi ci guadagna

dimmi quando, quando, quando

Da oltre una settimana la corsia destra dello svincolo che dalla A4, proveniendo da est, consente di immettersi sulla tangenziale est di Milano è chiusa. Questa strozzatura rende meno scorrevole il traffico in uscita e in orario di punta provoca code a tratti che risalgono la A4 anche fino a Dalmine. Non sarebbe in sé … Continua a leggere dimmi quando, quando, quando

tu come la vedi?

Vi siete mai chiesti come le pagine del vostro sito o blog compaiono agli occhi di chi è affetto da una parziale cecità ai colori e volete verificare che le vostre  scelte grafiche non facciano scomparire parte del contenuto agli occhi di chi non vede una tricromia completa? Con un giro su Google ho trovato questo sito [1], … Continua a leggere tu come la vedi?

una terapia semplice e antica (3) – LCP is allowed to come up

Ha già scritto [1] di aver preso il conto di quante volte ho dovuto smembrare il mio curriculum per poterlo caricare su database di aziende e agenzie, dove verrà adeguatamente ignorato nei secoli dei secoli (amen). Spesso, ultimamente, l’operazione si conclude con l’impossibilità di inoltrare il form perché improvvisamente mi ritrovo senza un indirizzo IP. … Continua a leggere una terapia semplice e antica (3) – LCP is allowed to come up

a un beato cazzo

Dat [1] is the question. Già è discutibile che le mie volontà, con cui indico con quale e quanta dignità voglio lasciare questo mondo, qualora non fossi più in grado di esprimermi autonomamente in merito, trasmesse – a voce, per scritto, con un piccione viaggiatore, come diavolo mi pare – ai miei cari non contino nulla.  “Potrebbe … Continua a leggere a un beato cazzo

un, due, tre, libero per me

Stamani la lettera di dimissioni è stata datata, stampata, firmata, consegnata e controfirmata. Avevo bisogno di una spinta per decidermi. Speravo in una spinta migliore – un altro lavoro – invece sono state le parole di un (ormai ex) collega a farmi decidere. Sentendomi dire “mi sono rotto i coglioni di quest’azienda che non dà … Continua a leggere un, due, tre, libero per me

addio

Addio E.E. e grazie. Grazie a te e a tuo padre, la cui pazienza, la cui tenacia, il cui desiderio di essere uomo onesto e coraggioso fino in fondo – rifiutando l’ipocrisia di una scorciatoia silenziosa – ci hanno mostrato la brutta arrogante, bastarda faccia del potere.  Potere che da entrambe le sponde del Tevere … Continua a leggere addio

cattiveria

È relativamente facile essere cattivi con un immigrato clandestino. Meno facile è essere cattivi con i caporali che lo sfruttano, che lo pagano in nero quando lo pagano, che gli affittano tuguri senza luce né acqua per dormire e con i datori di lavoro che quando si fa male in cantiere lo mollano su una … Continua a leggere cattiveria