l’inizio è sempre altrove

Non ha senso parlare delle croci sulle pareti delle aule scolastiche mentre l’intonaco si stacca. Non ha senso parlare dell’intonaco che si stacca mentre il governo taglia i fondi alla pubblica istruzione. Non ha senso parlare del taglio dei fondi alla pubblica istruzione mentre il gettito fiscale diminuisce per via della crisi. Non ha senso … Continua a leggere l’inizio è sempre altrove

al ministero alla semplificazione normativa(*) si fanno le pippe?

E’ stato pubblicato sul Supplemento Ordinario n°142 alla Gazzetta Ufficiale n°180 del 05/08/2009 il Decreto legislativo 03/08/2009, n°106 recante “disposizioni integrative e  correttive del decreto legislativo 09/04/2008, n°81, in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro”. Si tratta di un documento di 240 pagine [1] che elenca revisioni e integrazioni, … Continua a leggere al ministero alla semplificazione normativa(*) si fanno le pippe?

oddio, sta morendo!

Aggiornamento: le opinioni di .mau., di Frieda e di Draco. Oggi l’ANSA rilancia un urlo di dolore in giro per il web: “Wikipedia è malata e potrebbe morire” [1]. L’infausta prognosi, dichiarata da uno studio che sta per essere pubblicato sul New Scientist, trae origine dalla constatazione che il  numero di utenti attivi e di interventi … Continua a leggere oddio, sta morendo!

impari opportunità

Quanto alle pari opportunita’ ”va ribaltata la visione sessantottina. Per noi le pari opportunita’ non sono ne’ rivendicazioni femministe ne’ matrimonio gay, ma uguaglianza da garantire sui punti partenza”. [1] Sono stufo di sentire ministre e parlamentari disprezzare la “visione sessantottina” e le “rivendicazioni femministe” senza rendersi conto che senza quella visione e quelle rivendicazioni … Continua a leggere impari opportunità

buon vicinato

Accidenti. Stavolta [1] mi dispiace davvero di non  abitare vicino ad una villa di Re Sole.  Credo non esista una garanzia migliore di non ritrovarsi a pochi chilometri né una centrale nucleare, né un sito di stoccaggio. Arcore e dintorni – per dirne una – possono tirare un sospiro di sollievo già fin d’ora.

sinistrato

Alle europee del 1984 votò per il PCI un elettore su tre (!!!). Esistevano un voto operaio e una politica laicista ed internazionalista. Oggi gli operai li si somministra (come lo sciroppo per la tosse), i partiti fanno a gara a calarsi i pantaloni davanti alle gerarchie vaticane e l’internazionalismo è stato travolto dalla globalizzazione. … Continua a leggere sinistrato

gatti d’appartamento

Chiunque vuole tenersi un gatto maschio come animale domestico si sentirà consigliare di farlo castrare (“sterilizzare” è il verbo politicamente corretto normalmente usato) una volta giunto all’età adulta. È un buon consiglio, sia per il gatto costretto in appartamento che per gli umani che lo condividono con lui. Se si è maschi però è inevitabile … Continua a leggere gatti d’appartamento

bella gente

Rientrando a casa stasera ho trovato appesa sul cancello una lettera aperta. Una condòmina trasferitasi qui di recente si lamenta di aver trovato la carrozzeria dell’auto rigata profondamente da mano anonima. La sua colpa pare essere stata l’aver parcheggiato l’auto in una delle poche piazzole scoperte comuni, soffiandola a qualcun altro che evidentemente vuole appropriarsene … Continua a leggere bella gente

anche l’operaio vuole il figlio dottore

“…del resto, mia cara, di che si stupisce? anche l’operaio vuole il figlio dottore, e pensi che ambiente che può venir fuori. Non c’è più morale, contessa.” Quando finii le scuole medie gli insegnanti furono unanimi nel consigliare ai miei genitori di farmi continuare a studiare. La scelta della scuola superiore che avrei frequentato cadde … Continua a leggere anche l’operaio vuole il figlio dottore

fatemi capire (2)

I governi di Irlanda, Spagna e Germania stanno varando leggi (ovvero impegni scritti e formali) con cui ogni stato si impegna a garantire i depositi delle loro maggiori banche. In Italia mi devo accontentare delle rassicurazioni televisive del premier e del suo ministro all’economia. Più mi rassicurano, più mi sento inquieto…