chi ci lavora e chi ci guadagna

Facebook vale 50 miliardi di dollari, Aol ha comprato l’Huffington Post per 315 milioni di dollari, Google potrebbe comprare Twitter. “La cosa divertente di questa pila di milioni”, scrive David Carr sul New York Times, “è che sono generati da persone che lavorano gratis”. [1] Anche il valore dei progetti di Wikimedia Foundation è generato … Continua a leggere chi ci lavora e chi ci guadagna

magic italy (un pippone)

Sarà che il mio punto di vista sull’argomento non è assolutamente neutrale, ma a me la posizione di Marchionne sul futuro italiano della Fiat suona nei modi un po’ ricattatoria: o fate come voglio io, o sposto le mie produzioni altrove. Va però riconosciuto che questo atteggiamento ha alla base le stesse ragioni che oggi … Continua a leggere magic italy (un pippone)

dev’essere così

Più ci penso e più me ne convinco: dev’esserci un filtro sul mio server di posta in uscita che ferma tutta la posta elettronica che contiene le parole “curriculum” o “vitæ” diretta a reti italiane. Quando mando messaggi del genere a indirizzi svizzeri ottengo sempre una cortese risposta nell’arco di tre giorni lavorativi al massimo. Invece … Continua a leggere dev’essere così

sinistrato

Alle europee del 1984 votò per il PCI un elettore su tre (!!!). Esistevano un voto operaio e una politica laicista ed internazionalista. Oggi gli operai li si somministra (come lo sciroppo per la tosse), i partiti fanno a gara a calarsi i pantaloni davanti alle gerarchie vaticane e l’internazionalismo è stato travolto dalla globalizzazione. … Continua a leggere sinistrato

anch’io sciopero

Perché da queste parti l’intero comparto del tessile è all’asfissia: per centinaia di famiglie il regalo di natale sarà il licenziamento o la cassa integrazione. Amen. Perché se si vogliono dare 40 euri al mese ai pensionati basta diminuir loro le trattenute, e non produrre delle “social card” a nostre spese. Perché la flessibilità del … Continua a leggere anch’io sciopero

bella gente 2 – il tazebao livoroso

Oltre alla neve, sul condominio si sta abbattendo anche un’ondata di grafomane coprolalia. Stasera, appesa (come ormai di consueto) al cancello in una bella bustina protettiva trasparente, è comparsa una nuova lettera aperta da vicino/a anonimo/a incazzato/a a vicino/a anonimo/a spregevole avente per oggetto il trafugamento di una piantina (morta, peraltro, ci informa lo/la scrivente). … Continua a leggere bella gente 2 – il tazebao livoroso

facce di merda

“To some, it said, well, ‘Bush thinks the war in Iraq is over,’ when I didn’t think that,” he said in a CNN interview today. “It conveyed the wrong message.” [1] “Per qualcuno significava, bé, ‘Bush pensa che la guerra in Iraq sia finita’, mentre io non lo pensavo”, ha dichiarato oggi alla CNN. “Ha … Continua a leggere facce di merda

knol – una rapida occhiata da wikipediano

Mi rifaccio alle informazioni presenti alla pagina http://knol.google.com/k/knol/knol/Help# e http://knol.google.com/k/knol-help/-/si57lahl1w25/13#. Di primo acchito, ciò che noto come fondamentale differenza rispetto a Wikipedia è la “proprietà” delle voci: Knol vuole privilegiare l’autorevolezza delle fonti, quindi ogni voce di enciclopedia è firmata e “posseduta” da un proprietario, un po’ come i messaggi di un blog che hanno … Continua a leggere knol – una rapida occhiata da wikipediano