4 – 0

Di nuovo sto per cambiare lavoro (e, sembra incredibile, torno a fare il chimico). Di nuovo questa assunzione è frutto di passaparola di amici, parenti, ex colleghi. Nella mia personale esperienza, le agenzie di selezione del personale finora non sono servite a niente (quattro a zero, non c’è partita).

vaticini e abandonware

Benché siano tempi scellerati per l’illuminismo, per indole e studi sono fondamentalmente un ateo e un razionalista, anche se senza tesserina. E so bene quanto sia inutile leggermi gli oroscopi, anche perché ci pensano parenti e amici a leggermeli, di persona o per telefono. E la cosa non mi dispiace, so che è un modo … Continua a leggere vaticini e abandonware

coi piedi nel piatto

Il padre ha preso il figlio di pochi mesi tra le mani e gli ha immerso per qualche secondo i piedini nella panna montata dell’enorme torta che celebra la sua recente nascita. Non so se è una qualche usanza familiare o è stato un gesto estemporaneo, ma mi dà l’impressione che gli porterà buono. È … Continua a leggere coi piedi nel piatto

Amiata #3

A mia memoria, il raduno in cui ho parlato meno di wiki*cose e wiki*scazzi. Grandi mangiate, bella compagnia. Ci voleva. Peccato non aver potuto ammazzare il caffé domenica, ma temevo la vendetta dei suoi parenti una volta in autostrada… E guidare sulle strade della Val d’Orcia nella luce del tramonto mentre l’autoradio manda “Driving in … Continua a leggere Amiata #3

Hesteyri

Agosto sta finendo. Siamo partiti, come da programma, alle 2 e mezza del pomeriggio diretti al fiordo ed all’omonimo villaggio di Hesteyri. Io ed una coppia di israeliani, Ytzak e Dasi, siamo gli ultimi 3 turisti della stagione. Lyddi (la moglie di Hafsteinn, entrambi gestiscono d’estate questa attività di escursioni) mi dice che ormai la … Continua a leggere Hesteyri

colpo di stato

Ero a Mosca il giorno in cui i generali occuparono il Cremlino e misero agli arresti Gorbačëv. Avevamo trascorso la notte precedente in casa di parenti di Katja, a Zelenograd e la mattina rientravamo in città in autobus. All’incrocio dell’autostrada proveniente da San Pietroburgo (allora ancora Leningrado) con la tangenziale anulare di Mosca, già notammo … Continua a leggere colpo di stato