un sacco di cose

Un sacco di cose sarebbero potute accadere fino a un momento prima. Dimenticare le chiavi in casa e perdere un momento per tornare indietro a prenderle, un semaforo rosso in più, un chilometro all’ora più lento o più veloce, il piede sinistro inclinato qualche grado in più o in meno sull’acceleratore, un colpetto sul freno, … Continua a leggere un sacco di cose

magic italy (un pippone)

Sarà che il mio punto di vista sull’argomento non è assolutamente neutrale, ma a me la posizione di Marchionne sul futuro italiano della Fiat suona nei modi un po’ ricattatoria: o fate come voglio io, o sposto le mie produzioni altrove. Va però riconosciuto che questo atteggiamento ha alla base le stesse ragioni che oggi … Continua a leggere magic italy (un pippone)

be careful what you wish for

Ogni volta che leggo sulle varie mailing list wiki[p|m]ediane in giro per il mondo di contatti, collaborazioni, persino finanziamenti pubblici ai vari chapter nazionali di Wikimedia sparsi sul pianeta vorrei tanto che le istituzioni nazionali si interessassero di più a Wiki[p|m]edia. Poi faccio mente locale sulle raccomandate di legali di parlamentari, europarlamentari, ministri, sindaci, personaggi … Continua a leggere be careful what you wish for

volendo cercare a tutti i costi un senso

Dunque da oggi l’immigrazione clandestina è reato con tutto ciò che ne consegue, che altri hanno descritto meglio di quanto possa fare io. Ci saranno probabilmente più aborti clandestini e più morti di parto tra le donne immigrate e una maggiore diffusione di malattie infettive per tutti, dato che gli immigrati clandestini si terranno alla larga … Continua a leggere volendo cercare a tutti i costi un senso

cavalli di frisia

Se arrivate a Mosca dall’aeroporto internazionale Šeremt’evo 2, viaggerete sulla strada che la collega a San Pietroburgo. Appena superato il comune di Khimki, all’incrocio con l’MKAD (il “grande raccordo anulare” di Mosca) vedrete sulla destra un monumento costituito da tre enormi cavalli di frisia. Rappresenta il punto di massima avanzata dell’esecito nazista in territorio russo. … Continua a leggere cavalli di frisia

pensavi di cavartela, eh?

Allo scorso chapters meeting europeo di Nimega io e F. ci andammo con la mia auto. Non che non ci fossero treni o aerei in alternativa, ma avevo voglia di fare una “cavalcata autostradale” come non me ne capitavano da tempo. Lanciammo dunque i cavalli-vapore dell’auto al galoppo e in una bella galleria della rete autostradale … Continua a leggere pensavi di cavartela, eh?

sinistrato

Alle europee del 1984 votò per il PCI un elettore su tre (!!!). Esistevano un voto operaio e una politica laicista ed internazionalista. Oggi gli operai li si somministra (come lo sciroppo per la tosse), i partiti fanno a gara a calarsi i pantaloni davanti alle gerarchie vaticane e l’internazionalismo è stato travolto dalla globalizzazione. … Continua a leggere sinistrato

giusto in caso che (2)

La mia richiesta di una semplice informazione – ovvero quanto devo dare di preavviso in caso di dimissioni, dato che il testo del contratto si presta a diverse interpretazioni – è stata interpretata dall’azienda come se già avessi le valigie in mano e un piede fuori dalla porta. E senza neanche troppa sorpresa. Quasi come … Continua a leggere giusto in caso che (2)

una terapia semplice e antica (2)

E venne il giorno in cui la caldaia si stancò di prendere “una botta o due nel punto giusto dello chassis data con la giusta energia” [1]. Molto perfidamente, la caldaia non ha smesso di funzionare tout court, anzi, in apparenza sembra andare tutto bene; i falsi contatti non si verificano più e non è … Continua a leggere una terapia semplice e antica (2)