una terapia semplice e antica (3) – LCP is allowed to come up

Ha già scritto [1] di aver preso il conto di quante volte ho dovuto smembrare il mio curriculum per poterlo caricare su database di aziende e agenzie, dove verrà adeguatamente ignorato nei secoli dei secoli (amen). Spesso, ultimamente, l’operazione si conclude con l’impossibilità di inoltrare il form perché improvvisamente mi ritrovo senza un indirizzo IP. … Continua a leggere una terapia semplice e antica (3) – LCP is allowed to come up

una terapia semplice e antica (2)

E venne il giorno in cui la caldaia si stancò di prendere “una botta o due nel punto giusto dello chassis data con la giusta energia” [1]. Molto perfidamente, la caldaia non ha smesso di funzionare tout court, anzi, in apparenza sembra andare tutto bene; i falsi contatti non si verificano più e non è … Continua a leggere una terapia semplice e antica (2)

una terapia semplice e antica

La prima senza sensazione è appena percettibile, ma ormai ho imparato a riconoscerla come sintomo inequivocabile di ciò che sta per accadere. E non mi piace. L’acqua si fa via via più tiepida. Da dentro il box doccia tendo l’orecchio per sentire se il bruciatore ricomincerà a funzionare con un il suo tipico botto soffocato, … Continua a leggere una terapia semplice e antica

la pancia del paese

Si disse che la sinistra ha perso le elezioni perché “non ha saputo parlare alla pancia del paese”. La “pancia del paese” è gonfia e un poco dolorante perché piena di merda. Ecco perché il paese, più che parlare di come sarebbe bello con una pancia piatta e di cosa farebbe se stesse meglio, vuole … Continua a leggere la pancia del paese

carica virale

Entro nell’ambulatorio e mi siedo. Butto l’occhio sulla scatola che contiene le buste degli esiti, ce n’è una con attaccato un post-it giallo e scribacchiata qualche nota a matita che non riesco a decifrare. Il medico controlla il mio numerello, scorre le buste e prende proprio quella col post-it. E io inizio a pensare al … Continua a leggere carica virale