un sacco di cose

Un sacco di cose sarebbero potute accadere fino a un momento prima. Dimenticare le chiavi in casa e perdere un momento per tornare indietro a prenderle, un semaforo rosso in più, un chilometro all’ora più lento o più veloce, il piede sinistro inclinato qualche grado in più o in meno sull’acceleratore, un colpetto sul freno, … Continua a leggere un sacco di cose

be careful what you wish for

Ogni volta che leggo sulle varie mailing list wiki[p|m]ediane in giro per il mondo di contatti, collaborazioni, persino finanziamenti pubblici ai vari chapter nazionali di Wikimedia sparsi sul pianeta vorrei tanto che le istituzioni nazionali si interessassero di più a Wiki[p|m]edia. Poi faccio mente locale sulle raccomandate di legali di parlamentari, europarlamentari, ministri, sindaci, personaggi … Continua a leggere be careful what you wish for

dev’essere così

Più ci penso e più me ne convinco: dev’esserci un filtro sul mio server di posta in uscita che ferma tutta la posta elettronica che contiene le parole “curriculum” o “vitæ” diretta a reti italiane. Quando mando messaggi del genere a indirizzi svizzeri ottengo sempre una cortese risposta nell’arco di tre giorni lavorativi al massimo. Invece … Continua a leggere dev’essere così

è quasi andata… (auguri!)

Forza. Anche questo natale è passato e potete finalmente smettere di desiderare di diventare più buoni. 😉 Ed è vero che anche il capodanno è una convenzione, ma pare che in molti abbiamo bisogno della sensazione – ancorché effimera – di cambiare pagina, di vedere scattare tutti quegli zeri insieme sul contachilometri, di chiuderci alle … Continua a leggere è quasi andata… (auguri!)

bella gente

Rientrando a casa stasera ho trovato appesa sul cancello una lettera aperta. Una condòmina trasferitasi qui di recente si lamenta di aver trovato la carrozzeria dell’auto rigata profondamente da mano anonima. La sua colpa pare essere stata l’aver parcheggiato l’auto in una delle poche piazzole scoperte comuni, soffiandola a qualcun altro che evidentemente vuole appropriarsene … Continua a leggere bella gente

mi ricordo

Questo post è un esercizio ispirato dall’omonimo libro di Matteo B. Bianchi (Fernandel, 2004). l’automobile a pedali, rossa, col numero 33 mia nonna che prepara il croccante con le nocciole che abbiamo raccolto nel bosco del balcone di casa di B., al piano sotto il nostro l’Automat di Praga, prima che venisse riconvertito in un … Continua a leggere mi ricordo

quattro milioni (ma di yen)

Nel locale dove pranzo c’è una serie di televisori accesi e sintonizzati su una rete Mediaset che all’ora in cui mi ci trovo abitualmente manda un notiziario sportivo. Oggi c’era un servizio di colore dedicato agli effetti collaterali di un incontro di calcio che il Milan disputerà in Giappone; il giornalista racconta quanto la quadra … Continua a leggere quattro milioni (ma di yen)

Brisbane – Sydney

05.XI.2001 14:30 Alle 9.30 io e M. arriviamo a Brisbane, finalmente. B. è abbronzatissima e fa un bel caldone. Brisbane sembra una bella città, pulita, oggi assolata. Gli australiani sembrano abbastanza pronti alla battuta ed adottano un certa informalità che ancora non sa di ipocrisia. Ora la lotta è contro la differenza di fuso orario, … Continua a leggere Brisbane – Sydney